Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
5 giugno 2012 2 05 /06 /giugno /2012 11:35

Omnia.JPGVoglia di relax? Ecco quel che fa per voi, il Bagnodoccia Rilassante di Omnia Botanica.

Il tubo contiene 200 ml di bagnodoccia e, attraverso l'apposizione della “e”, il produttore dichiara di aver seguito le disposizioni legislative europee per ciò che riguarda il confezionamento del prodotto; il PAO (period after opening) indicato dal barattolino aperto, indica il tempo entro il quale il prodotto deve essere consumato dopo l'apertura della confezione e qui è stimato in 6 mesi. Va comunque sottolineato che si tratta di un'indicazione di massima perché le modalità di conservazione del prodotto influiscono notevolmente sulla sua integrità e il rispetto dei tempi di “decadenza”.

E' dermatologicamente testato presso i laboratori del centro di cosmetologia dell'università di Ferrara e, per questo, perfetto anche per le pelli più sensibili. Delicato, idratante, fresco, rende la pelle morbida e levigata... per una volta il produttore non mente, si tratta di un prodotto strepitoso!

L'utilizzo è identico a quello di ogni altri detergente dello stesso genere, una “noce” sul corpo o nella vasca da bagno permettono di beneficiare di una schiuma morbida e delicatamente profumata.

L’INCI è molto buono, per chi fosse interessato, eccolo qui: Aqua, Lauramidopropyl betaine, Sodium lauroyl sarcosinate, Parfum, Glycerin, Glyceryl caprylate, Melissa officinalis flower extract, Tilia cordata flower extract, Caprylyl/capryl glucoside, Lactic acid, Sodium lauroyl glutamate, Dicaprylyl ether, Lauryl alcohol, Sodium phytate.

La Melissa officinalis flower extract non è altro che l'olio essenziale di melissa, uno dei punti di forza del prodotto che utilizzato nelle dosi raccomandate si rivela atossico ma bollato qui come rosso; come ben risaputo “naturale” non significa sempre e comunque innocuo, basti pensare all'olio essenziale di bergamotto che, seppur naturale è fotosensibilizzante e il suo utilizzo fatto seguire a un'esposizione al sole può rivelarsi estremamente dannoso.

L'olio essenziale di melissa, uno dei più costosi in commercio, può causare sensibilizzazioni come molti altri ed è uno di quelli che più facilmente può essere inquinato tramite l'aggiunta di oli quali la citronella, il limone...

Al di là di questo però è una pianta che si presta a curare eczemi e altre problematiche dermatologiche, dona luminosità alla pelle, è sedativo e antidepressivo, ottimo per scacciare le tensioni, rivitalizzare e combattere l'insonnia.

Attenzione però perchè è estremamente potente e anche chi lo utilizza in oli vettori deve diluirlo moltissimo per evitare che crei problemi.

Il Tilia cordata è invece il tiglio riccio o selvatico, una pianta che vanta proprietà calmanti, rinfrescanti ed emollienti, utile perciò per una piacevole pausa di relax dopo un'intensa giornata.

L'INCI è praticamente perfetto sebbene facendo riferimento alla guida di Statham (e non solo) possa sorgere qualche ragionevole dubbio riguardo ad alcuni ingredienti che qui vi indicherò.  

Il Sodium lauroyl sarcosinate che in alcuni paesi come il Giappone è soggetto a restrizioni di legge oltre al fatto che se si unisce ad agenti nitrosanti può formare nitrosamine che sono altamente cancerogene; nonostante ciò la sua pericolosità è moderata perciò non è il caso di farne una tragedia.

Il Glyceryl caprylate secondo fonti differenti dal Biodizionario invece può risultare irritante per la pelle, gli occhi e i polmoni anche se ha un grado di sicurezza molto alto e di conseguenza non deve essere considerato particolarmente pericoloso.

Il Lact Acid indicato qui con il verde e di fatto poco pericoloso è comunque soggetto a limitazioni in alcuni paesi come il Canada; presente in detergenti, shampoo e alimenti può causare prurito e secondo Bill Statham non dovrebbe essere utilizzato su bambini piccoli. Al di là di questo comunque ha una pericolosità moderata.

Questo prodotto mi piace, mi rilassa, mi rapisce; è fresco, primaverile, delicato; la profumazione è inebriante, non è pungente e non è fastidiosa; buona, sa di pulito e di fiori, richiama quella di un negozio di fiori, una di quelle piccole botteghe dal profumo inconfondibile, rilassante.

Di colore trasparente non è particolarmente liquido, direi somigliante più a un gel perciò sia sotto la doccia che nella vasca non si rischia di metterne più del necessario, per farne uscire una quantità abbondante è necessario premere molto il tubo: un punto a favore!!!

Nell'acqua della vasca sprigiona un profumo avvolgente e inebriante, dà il meglio di sé e avvolge con la sua freschezza mentre la schiuma abbondante e dalle piccole bolle fa capolino su tutta la superficie.

Per fortuna è anche durevole perciò non scompare in breve ma consente di godere un morbido e piacevole bagno rilassante. Al termine la pelle è morbida e ben idratata, il profumo non particolarmente persistente svanisce con una certa velocità...peccato!

Sotto la doccia si comporta altrettanto bene, il profumo intenso e generoso rasserena la mente, il semi-liquido posto su una retina da doccia forma immediatamente un'ottima, morbida e profumatissima schiuma.

Anche in questo caso la persistenza al termine del “lavaggio” non è delle migliori ma sulla pelle un sentore leggermente più forte lo si avverte sicuramente perciò non posso che promuoverlo anche in questo caso. Insomma, un ottimo bagnodoccia per avere una pelle morbida e idratata, ideale per chi vuole concedersi una pausa di relax immergendosi in una profumazione floreale.

Condividi post

Repost 0
Published by consiglidivitaquotidiana - in Vita quotidiana
scrivi un commento

commenti

Rossana 05/04/2012 18:35

Buon prodotto

consiglidivitaquotidiana 05/04/2012 21:08



Si, ottimo 



Monica C. 05/04/2012 14:56

Bagnodoccia rilassante, arrivo!!!

consiglidivitaquotidiana 05/04/2012 16:11



E' una pacchia, te lo consiglio proprio