Overblog Segui questo blog
Edit post Administration Create my blog
4 giugno 2012 1 04 /06 /giugno /2012 14:04

VeZ.JPGIn questi giorni in cui invece del caldo tepore primaverile, ci tocca sorbire un terribile umido autunnale, godersi un bagno caldo e profumato è la scusa per tirarsi su il morale; il Bagnoschiuma al Profumo di Vaniglia e Zenzero de L’Erbolario è un grande alleato anche se, la profumazione particolare, potrebbe non piacere a tutti.

250 ml di prodotto dovrebbero essere consumati entro 12 mesi dall’apertura ma se andiamo avanti di questo passo, non arriverà alla fine della settimana.

Il bagnoschiuma, testato dermatologicamente è ben tollerato anche dalle pelli sensibili, come testimoniato dalle ricerche eseguite dall’Istituto di Farmacologia II° dell’Università degli Studi di Pavia e garantito, inoltre, dai continui controlli fisio-chimici e microbiologici eseguiti sulla purezza e qualità dei componenti.

A PH isodermico contiene non solo Vaniglia e Zenzero ma anche Estratto di Fior di Loto e Proteine del Riso, un connubio ideale per idratare, detergere e rendere la pelle morbida e vellutata.

Basta pochissimo prodotto per ottenere una morbida schiuma, nonostante loro consiglino 3 cucchiai di prodotto da versare direttamente nella vasca oppure sulla spugna da utilizzare sotto la doccia, posso affermare che una gradevole e profumata schiuma dalle bolle ampie e morbide la si ottiene anche con una dose minore di bagnoschiuma.

Le note di Vaniglia che si avvertono immediatamente aperta la confezione lasciano presto trasparire un sentore molto più speziato, pungente, un’oscillazione tra il “legnoso” e l’agrumato, una profumazione particolare quale è quella dello zenzero.

L’INCI, per chi fosse interessato è questo: Aqua, Sodium Laureth Sulfate, Propylene glycol, Profumo/parfum, Sodium Chloride, Coco glucoside, Sodium lauryl sulfoacetate, Disodium laureth sulfosuccinate, Vanilla planifolia, Nelumbium speciosum extract, Yucca schidigera extract, Hydrolyzed rice protein, Peg 55 propylene glycol oleate, Disodium, Citral, Eugenol, Geraniol, Hexyl cinnamal, Hydroxyisohexyl 3 Carboxaldehyde, Limonene, Linalool, Phenoxyethanol, Methylparaben, Ethylparaben, Propylparaben, Butylparaben.

Molte cose si potrebbero dire sugli ingredienti di cui si compone questo bagnoschiuma: fortunatamente troviamo estratto di vaniglia, estratto di fior di loto, proteine del riso e, a sorpresa addirittura estratto di yucca.

Per quel che riguarda invece lo zenzero (nome botanico Zingiber officinale) che io non ho individuato, credo sia contenuto all’interno della dicitura “Profumo” e non c’è nulla da recriminare dato che onestamente il produttore ha riportato la dicitura “Bagnoschiuma AL PROFUMO di vaniglia e zenzero”.

Purtroppo però troviamo i famigerati PEG, derivati dall’ossido di etilene che possono rivelarsi in taluni casi cancerogeni, non manca neppure il propylene glycol accusato di poter causare dermatiti, troviamo l’EDTA che non è biodegradabile e quindi inquinante (finendo negli scarichi diviene anche pericolo per pesci e fauna marina).

A questo proposito mi chiedo che senso ha finanziare la FAI e utilizzare fonti di energia rinnovabile se poi si utilizzano ingredienti che inquinando i fiumi, i mari e i laghi rischiano di mettere a repentaglio non solo l’ecosistema ma anche la vita della fauna marina.

A parte questo però devo dire che questo prodotto non mi ha creato nessun problema di allergia, nessun peggioramento della sensibilità della pelle; la profumazione è buona, calda e avvolgente, ideale nel periodo invernale credo potrebbe risultare un po’ “pesante” in estate quando tendenzialmente si ricorre a profumazioni più fresche.

E’ un sentore molto particolare che deve piacere, non credo abbia mezze misure, lo si odia o lo si ama; aprendo il flacone colpisce le narici con una certa forza e se a me fa pensare a una bella serata di fronte al caminetto in una baita di montagna, per altri potrebbe risultare stucchevole, dolce fino alla nausea. Per questo motivo io consiglio a chi volesse provarlo, a meno che non abbia una predilezione per i profumi dolci, di chiedere un campioncino perché il rischio di trovarsi con un prodotto che poi non piace credo sia alto.

Non pensiate però di trovarvi di fronte a una bomba olfattiva, un prodotto che rischia di uccidervi per il profumo perché la sensazione di profumo così intensa che si avverte appena aperto il flacone, in parte tende a disperdersi nell’acqua diventando più tenue (ho detto in parte, attenzione!) e anche la persistenza non è eccezionale, si sente sulla pelle ma non molto e non per molto tempo. A me piace, a piccoli dosi e alternandolo ad altri 2 bagnoschiuma (sono folle lo so, mi piace cambiare così ne tengo aperti alcuni e a seconda dell’umore ne scelgo uno) mi soddisfa però appena terminato non lo ricomprerò perché con l’arrivo del bel tempo inizia a infastidirmi e poi perché l’EDTA non mi piace in un prodotto di una ditta che dice di sostenere l’ambiente.

Prima di concludere.

Finalmente L'Erbolario ha detto stop al test sugli animali (precedentemente i prodotti finiti dell'Erbolario non erano testati su animali tuttavia loro non assicuravano che lo stesso fosse fatto da coloro cui avevano commissionato dei lavori) e riporta la certificazione con il logo della Coalizione Europea e il numero di certificazione rilasciato dalla LAV (Lega Anti Vivisezione), il tutto sulla parte inferiore della scatola. Anche questa ditta, come da loro affermato, si sta ora impegnando nella salvaguardia dell'ambiente utilizzando energia elettrica proveniente da fonti rinnovabili e in più certifica le sue attività agricole con ICEA (Istituto Certificazione Etica Ambientale), sostiene lo Slow Food per la Biodiversità Onlus, contribuisce al finanziamento delle attività del FAI e i cosmetici non sono prodotti sfruttando e discriminando i lavoratori.

Condividi post

Repost 0
Published by consiglidivitaquotidiana - in Vita quotidiana
scrivi un commento

commenti

Rosario 05/02/2012 09:12

Freddo umido? Ieri si facevano il bagno, si, ma al mare! :D

consiglidivitaquotidiana 05/02/2012 09:51



Già, ieri qui c'era un freddo bestiale... sulle cime qui attorno ha nevicato... 



monica c. 05/01/2012 18:16

se risolleva il morale voglio un bottiglione magnum!

consiglidivitaquotidiana 05/01/2012 20:16



Si si, un bel bagno caldo fa sempre bene... questo poi ha un profumo meraviglioso 



Rossana 05/01/2012 14:15

adoro la vaniglia!

consiglidivitaquotidiana 05/01/2012 14:22



Anche a me piace da impazzire